Si può fare!
1 Febbraio 2021
Il terzo pilastro al centro. Proposte per un ruolo contributivo del Terzo settore
23 Febbraio 2021

Community Index®, per misurare il valore e la qualità dei soggetti comunitari (seconda edizione)

La seconda edizione del documento sul Community Index® rappresenta e descrive l’avanzamento del processo di costruzione dello strumento ideato da AICCON.

Il C-Index si pone l’obiettivo di osservare e valutare la rilevanza e la qualità della relazione tra un’organizzazione e la/e sua/e comunità di riferimento attraverso un cruscotto di indicatori utili a monitorare la missione comunitaria delle istituzioni, quale elemento abilitante per la generazione (e la successiva valutazione) di impatto sociale.

Grazie al contributo del professor Stefano Zamagni è stato approfondito ulteriormente il quadro teorico di riferimento in cui il C-Index s’inserisce come strumento per lo comprensione e la valorizzazione della specifica e originale modalità attraverso cui le organizzazioni generano e condividono valore, in primis, con la/e propria/e comunità di riferimento (sezione 1 e 2).

Di fatto la presenza e rilevanza di questo legame costituisce il presupposto per promuovere uno sviluppo umano integrale e mostra la necessità di un ripensamento radicale della natura e dell’azione delle cd. istituzioni comunitarie.

Il C-Index si inserisce, quindi, nel paradigma dell’Economia Civile e vuole offrire un supporto strategico per tutte le organizzazioni che intendono farne parte; un paradigma, quello civile, che punta al superamento della dualità Stato-Mercato in favore di un modello tripolare in cui sia rilanciato il ruolo del Terzo Pilastro, ovvero della comunità (in forma organizzata e non).

Nella sezione 3  è stato affinato e definito ulteriormente il framework composto da dimensioni, sotto-dimensioni, dati e informazioni rilevanti per comprendere gli aspetti centrali per un’organizzazione secondo la prospettiva del C-Index, quali: il riconoscimento e supporto comunitario ricevuto, la qualità del coinvolgimento della/e comunità di riferimento, gli esiti e i cambiamenti sui contesti di riferimento e la qualità dell’interdipendenza e dell’orientamento alla territorializzazione.

Infine nella sezione 5 sono state dettagliate le tappe del percorso che porteranno al lancio definitivo del C-Index nel giugno 2021. Come già anticipato il processo di costruzione dello strumento prevede una fase co-design con le organizzazioni destinatarie dello strumento, quale momento centrale per poter offrire uno strumento che sia davvero utile e adeguato alle caratteristiche e ai bisogni delle istituzioni comunitarie e dei loro stakeholder perché in grado, da un lato, di abilitare e supportare l’impatto dell’azione di tutte le organizzazioni che si riconoscono nel paradigma dell’Economia Civile e, dall’altro di essere (ri)conosciute e valutate dai diversi soggetti con cui sono in relazione, in rapporto alla loro “meritorietà comunitaria” e alla loro imprescindibile dimensione di luogo.

SCARICA IL CONTRIBUTO

 

Verification