Road to Social Change: nascono i Social Change Manager del Terzo Settore
17 Dicembre 2021
Presentazione Ricerca “Economie di luogo – Mappatura delle cooperative di comunità”
20 Gennaio 2022

La capacità generativa dei progetti del Terzo settore

La Regione Emilia-Romagna, grazie al finanziamento previsto con la DGR 689/19 e in base all’Accordo di Programma sottoscritto con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ha sostenuto 107 progettualità in ambito sociale di rilevanza locale promosse da organizzazioni di volontariato (OdV) e/o associazioni di promozione sociale (APS).

Ad AICCON è stata affidata l’osservazione e la valutazione dell’efficacia, dell’impatto e dell’innovazione sociale generati dai progetti realizzati, da cui è scaturita la ricerca “Attività progettuali dirilevanza locale promosse da ODV e APS e finanziate dal Bando regionale DGR 689/2019” presentata lo scorso 1 dicembre in occasione del convegno “La capacità generativa dei progetti del Terzo Settore” promosso dalla Regione Emilia-Romagna.

Il report sintetizza gli esiti e i primi risultati delle azioni progettuali osservabili durante e a conclusione delle attività, integrando alcuni approfondimenti relativi alle conseguenze prodotte sui progetti dall’emergenza Coronavirus in termini di modalità di rimodulazione delle azioni progettuali e, soprattutto, di valorizzazione della capacità trasformativa e innovativa dei progetti e delle organizzazioni.

INPUT

Risorse monetarie

Il valore economico complessivo dei 107 progetti promossi grazie al Bando è di 2.086.359 euro. Il 90% di questo importo è stato finanziato dalla Regione Emilia-Romagna, mentre la restante quota in misura principale (8,7%) è stata a carico degli Enti proponenti per un valore di 181.291 euro e, in misura marginale, in capo ad Enti pubblici oppure derivante da altra forma di finanziamento.
Una buona parte delle risorse (45,3%) è state dedicate al personale coinvolto nei progetti, sia in forma retribuita che volontaria; quasi il 15% è stato destinato all’acquisto di servizi, a cui seguono in termini di peso le spese per attrezzature e materiali (12,8%) e il budget dedicato alle importanti attività di formazione, promozione e divulgazione (11,5%).

Risorse umane

Nel complesso delle attività finanziate sono stati coinvolti 996 operatori ed operatrici (mediamente circa 9 per ogni progetto) e 4.518 volontari/e, ovvero in media 42 per singola progettualità.

Risorse non monetarie

Un’altra risorsa fondamentale all’interno delle progettualità era costituita dalla rete di partenariato: 580 sono state le organizzazioni presenti all’interno delle partnership inter-associative di progetto, quindi in media ogni partenariato era costituito da più di 5 soggetti (5,5) oltre al capofila.

OUTPUT

In totale sono 107 le progettualità finanziate distribuite sui territori. Nella top 5 delle province con il più alto numero di progetti troviamo:
1. Bologna (23 progettualità – 21,5% del numero totale)
2. Modena (17 progetti − 15,9%)
3. Reggio Emilia (13 progettualità − 12,1%)
4. Parma (11 progetti – 10,3%)
5. Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini (tutte con 9 progettualità – 8,4%)

SCARICA IL REPORT

SCARICA LA SINTESI DEL REPORT